NebrodiCheSpettacolo

Visite: 286

“Nebrodi……che spettacolo” è l’evocativa espressione utilizzata dal GAL Nebrodi plus per cercare di comunicare il senso di una innovativa iniziativa individuata, almeno nella formula, per riproporre all’attenzione mediatica, dopo la lunga pausa imposta dalla crisi pandemica Covid-19, i valori culturali, delle produzioni agroalimentari e della cultura enogastronomica, diffusamente e copiosamente presenti sul territorio nebroideo e variamente utilizzabili per multiformi attività turistiche.
Inedito è certamente l’affidamento della narrazione dei Nebrodi, che vi si cimenteranno per la prima volta, alla ormai ultra-collaudata coppia di ironici affabulatori formata da Gaetano Basile, noto storico e ideatore e conduttore di numerosissime iniziative culturali e di formazione, e da Marcello Mandreucci, noto cantautore e conduttore di trasmissioni radiofoniche, televisive e di documentari, sapiente sostenitore, in musica, della trama narrativa ordita da Gaetano Basile. Come inedita sarà anche la visione interpretativa del territorio nebroideo e dei suoi valori espressivi, che Basile e Mandreucci offriranno per la prima volta in questa occasione, destreggiandosi tra attente e verificate notizie storiche e curiosità ambientali e di costume. Il tutto per potere fruire in maniera semplice ed immediata di contenuti, a volte molto impegnativi e complessi, con la gradevolezza e la simpatia che solo i due interpreti sono in grado di assicurare.
Meno inedita è, invece, la location individuata per mettere in scena “lo spettacolo” dei Nebrodi: la ineguagliabile Villa Piccolo di Capo d’Orlando, sede della Fondazione “Famiglia Piccolo di Calanovella”, con il suo stupefacente parco. I superlativi utilizzati sono tanti ma, in questo caso, non appaiono davvero sprecati, così tante sono le suggestioni che riesce a trasmettere ed evocare il sito.
Di altissimo profilo anche gli interpreti della cultura gastronomica locale chiamati a dare corpo e spessore alla rappresentazione dei Nebrodi: chef e ristoratori del livello di Nunzio Campisi dell’”Antica Filanda” di Mirto, o di Gianluca Barbagallo del Resort “Villa Miraglia” di Cesarò, impegnati in cooking show protesi a valorizzare le produzioni agroalimentari locali, verdure spontanee comprese, o i maestri gelatieri Maurizio  Cucinotta della gelateria “Sapore di sale” di Capo d’Orlando, impegnato ad interpretare, tra l’altro, un gelato dedicato alla figura della baronessa Agata Giovanna Piccolo, appassionata delle scienze botaniche e di cucina, utilizzando un infuso di petali di rosa, gelsomini e profumi di agrumi o, ancora, il maestro gelatiere Pietro Di Noto con le sue sorprendenti creazioni.
Notevolissimi anche i contributi artistici grazie al coinvolgimento ed alla partecipazione di figure del calibro di Oriana Civile, di Nino Nobile e di Antonio Smiriglia, autorevoli ed autentici interpreti della cultura musicale del territorio nebroideo.
L’iniziativa, patrocinata dall’Assessorato Regionale del Turismo, è rivolta ai giornalisti ed agli operatori della comunicazione afferenti a testate specialistiche o che si occupano di aspetti relativi ai settori culturali, enogastronomici e del turismo, avrà inizio nel pomeriggio del giorno 29 giugno e proseguirà nella successiva giornata del 30.
“Promuovere i Nebrodi ed i suoi valori è il nostro obiettivo principale – commenta il Presidente del Gal Nebrodi Plus, Francesco Calanna –. La presenza di importanti esponenti del mondo giornalistico culturale, turistico ed enogastromico ci aiuterà a farlo nel migliore dei modi. Saranno due giorni all’insegna della riscoperta del giacimento culturale e dell’enogastronomia dei Nebrodi utilizzando una inconsueta formula che riteniamo ci possa permettere di presentare il nostro territorio nel migliore dei modi”.



Per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Torna su